Calciomercato LIVE

Cosenza-S.Leonzio: 2-1. I bianconeri sfiorano la grande impresa.

Contrasto di gioco
Contrasto di gioco

La Sicula Leonzio viene sconfitta dal Cosenza nel match valido per il primo turno dei Play-off. La compagine siciliana ha sfiorato l'impresa, giocando una grandissima partita e mettendo in netta difficoltà i padroni di casa, dati per favoriti dai pronostici. I siciliani crollano negli ultimi 10 minuti e si arrendono al Cosenza che rimonta il gol di svantaggio in 4 minuti con Okereke e Baclet che rispondono a Bollino aggiudicandosi, così, la possibilità di poter giocare il secondo turno dei play-off. Bellissima partita, ricca di emozioni e spettacolo, con due tempi differenti sul piano del gioco: un primo tempo lento, quasi noioso, con poche occasioni, e un secondo tempo ricco di occasioni da entrambi le parte, arricchito dai 3 gol della partita e cominciato con l'espulsione del Tecnico del Cosenza, allontanato nell'intervallo per eccessive proteste con il direttore di gara.

Nel primo tempo le due squadre si studiano, prendono le misure e concedono poco, con il gioco che si sviluppa maggiormente al centrocampo. La squadra di casa cerca di sviluppare il gioco con incursioni centrali, mentre la squadra ospite cerca la giocata sulle fasce, prediligendo quella in cui milita Arcidiacono. La prima occasione è per i lupi rossoblù, quando, al 4', Corsi prova un tiro-cross che diventa un assist per Tutino che tenta un tiro al volo che finisce alto sopra la traversa. Per la Sicula si segnala un tentativo, al 18', dai 30 metri di Petermann, bloccato in due tempi da Saracco. Per un'altra clamorosa occasione bisogna attendere il 41', quanto, di nuovo Tutino, pescato da Perez, entra in area, dribbla Gianola e lascia partire un potente tiro verso la porta difesa da Narciso con la palla che finisce alta, sfiorando di poco la traversa. La prima frazione di gioco termina sullo 0-0.

Nel secondo tempo parte bene la Sicula Leonzio che trova, dopo 4 minuti, il gol del vantaggio: intervento falloso di Pascali su Bollino, con il fantasista stesso che si incarica della battuta e scaglia, da 30 metri, un potente tiro che si insacca alle spalle di Saracco, che rimane fisso a guardare il pallone. Il Cosenza è scosso dallo svantaggio e i bianconeri cercano di approfittarne, sfiorando il raddoppio pochi minuti dopo: al 61' Foggia scatta in contropiede e lascia partire un tiro dal limite che viene deviato da Dermaku e bloccato, quasi miracolosamente, da uno straordinario Saracco. Il Cosenza è in confusione, non riesce più a reagire. A 20 minuti dalla fine la squadra di casa riesce a resettarsi e a riorganizzarsi e cerca di riprendere le redini del gioco, sfiorando il gol del pareggio con Mungo che prova di testa e prende traversa piena. La Sicula Leonzio si difende e lascia giocare il Cosenza. Il gol del Cosenza arriva al 83': cross in area di Tutino verso Okereke, attaccante entrato al posto di un difensore pochi minuti prima, che stoppa di petto e lascia partire un tiro che supera Narciso. A questo punto Diana cambia lo scacchiere in campo effettuando dei cambi e prediligendo una Sicula a trazione anteriore alla ricerca della vittoria, in quanto, con un pareggio passerebbe il Cosenza per il miglior piazzamento in classifica. Però, arriva la rimonta completa dei padroni di casa al 88': Narciso atterra, in area di rigore, Baclet, che poi batte Narciso dagli 11 metri. La sfida termina con il risultato di 2-1 e con il Cosenza che si aggiudica il passaggio del turno.

Marcatori: 49' Bollino; 83' Okereke; 88' Baclet (R).

Fonte foto: pagina ufficiale Facebook della Sicula Leonzio

Edoardo Brignone