Calciomercato LIVE

Catanzaro-Siracusa 1-0: Riggio stende i siciliani.

Catanzaro - Siracusa
Catanzaro - Siracusa

La formazione del Catanzaro, in tenuta giallorossa, si schiera con un 3-5-2, i Siracusani, in completo azzurro, con un 4-2-3-1.

L'avvio di gara vede un Siracusa convinto delle proprie potenzialità, che detta i tempi di gioco con una maggior convinzione nel controllo del pallone e cercando più volte di pungere la formazione giallorossa che, invece, appare timida e timorosa, incapace di impostare gioco per errori in fase di costruzione. A metà del primo tempo la situazione cambia, il Catanzaro comincia a macinare gioco e a rendersi pericoloso più volte, riuscendo a passare in vantaggio con RiggioDopo la rete il Catanzaro appare ancor più concentrato mentre il Siracusa fa fatica a impostare il gioco e a rendersi pericoloso, commettendo spesso errori in fase difensiva. Catanzaro meritatamente in vantaggio al termine dei primi 45 minuti di gara. Il secondo tempo inizia con le due squadre che non hanno effettuato sostituzioni. La ripresa è un po' ambigua con le due squadre che mantengono un profilo basso, ne approfitta il Catanzaro che non ha alcun interesse a mantenere alti i ritmi di gioco e cerca di amministrare il vantaggio.

Nel primo tempo: gli aretusei si rendono subito pericolosi con Marotta che al 3' prova un potentissimo destro dalla distanza che viene respinto con difficoltà da Marcantognini, reattiva la difesa del Catanzaro che subito libera l'area di rigore dopo la grande parata del proprio portiere. La formazione calabrese prova a rispondere con Letizia che intraprende un'azione in solitario alla quale subentra Marin che prova con un tiro di destro dal limite che viene efficacemente murato dalla difesa azzurra. Letizia, il più in forma della formazione giallorossa in questo avvio di gara, cerca di trascinare i propri compagni che appaiono spenti e bloccati. Il Catanzaro comincia a svegliarsi e risponde subito al controllo del Siracusa, rendendosi pericoloso con Riggio che prova un tiro dal limite con la palla che viene deviata in calcio d'angolo. Sul tiro dalla bandierina si avventa Letizia che schiaccia la palla in modo perfetto con la testa e trova Tomei pronto a deviare in calcio d'angolo con il piede. Arriva il gol per il Catanzaro. Perfetto schema su calcio d'angolo della formazione calabrese: Zanini appoggia per Nicoletti che crossa sul secondo palo a cercare Gamberetti che rimette in mezzo dove trova Riggio pronto a schiacciare di testa a distanza ravvicinata. Al 23' Catanzaro in vantaggio. La formazione giallorossa è in totale fiducia e cerca di chiudere la partita, ma gli aretusei non si arrendono, prediligendo la giocata sulla fascia destra sfruttando le spinte di Manuel Daffara, in forma perfetta oggi. Il Catanzaro si rende nuovamente pericoloso con il solito Letizia che impegna Tomei al 43' con un pallonetto, ma il portiere aretuseo salva per l'ennesima volta i suoi. Il primo tempo finisce con la formazione di Pancaro in vantaggio per 1 a 0 sulla squadra allenata da Bianco.

Nel secondo tempo: a inizio ripresa le due squadre appaiono anonime e non regalano spettacolo agli spettatori presenti allo stadio. Una parte di gioco noiosa e a lenti ritmi. Il Siracusa dovrebbe cercare di dare una svolta al proprio gioco e alzare i ritmi alla ricerca del pareggio, ma più facile a dirsi che a farsi. Ci prova Bianco a dare una scrollata alla propria squadra effettuando 3 cambi in contemporanea al 60': esce Marotta, entra Calil; esce Bernardo, entra Scardina; esce Liotti, entra Mangiacasale. Il mister aretuseo, non contento delle sue scelte offensive, effettua questi cambi predisponendo in campo un Siracusa a completa trazione anteriore. Risponde Pancaro, che fa uscire Letizia, il migliore in campo dei suoi, per far subentrare Falcone, un'ala sinistra per avere spinta in fascia e cross al centro dell'area. Nonostante i cambi effettuati, è ancora la formazione giallorossa ad essere più pericolosa. I calabresi hanno capito il momento di difficoltà degli azzurri e spingono per chiudere la partita: Zanini, al 69', con un tiro-cross mette in difficoltà Tomei, che si rifugia in calcio d'angolo. Al 73' Palermo spinge sulla destra e prova un cross in mezzo che viene respinto da Spighi che poi trova punizione a suo favore. Il Siracusa non riesce a trovare il pareggio. Gli aretusei ci provano ancora una volta con Calil che entra in area palla al piede, lascia sul posto Di Nunzio, ma si allunga troppo la palla che poi finisce sul fondo. Ancora Siracusa, al 84' Parisi prova un potentissimo destro dalla distanza che finisce alto sopra la traversa. Il Catanzaro sfiora il raddoppio con Riggio che prova un colpo di testa sugli sviluppi di un corner, la palla finisce di poco fuori. Gli azzurri rispondono con un colpo di testa di Daffara che butta sopra la traversa. 

La partita, dopo 4 minuti di recupero, finisce con la vittoria del Catanzaro per 1 a 0 sul Siracusa. La prestazione degli aretusei è ampiamente insufficiente, non si sono mai dimostrati pericolosi dalle parti di Marcantognini.

Fonte foto: pagina ufficiale Facebook del Siracusa Calcio

Edoardo Brignone