Serie D/I: Gela a porte chiuse, stop per 5 giocatori e mister Morgia

giudice sportivo
giudice sportivo

Le decisioni del giudice sportivo riguardanti il girone I di Serie D: di seguito tutti i provvedimenti disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA’

AMMENDA

Euro 2.000,00 ed una gara a porte chiuse CITTA DI GELA A R.L. Per avere propri sostenitori lanciato numerosi sputi (circa 20 )ed alcune pietre (5) di piccole dimensioni all’indirizzo di un A.A. che lo colpivano sulla schiena, alla nuca ed alle spalle. Inoltre i medesimi sostenitori lanciavano un petardo che esplodeva a ridosso della panchina ospitata.

Euro 500,00 ACR MESSINA SSD A RL Per avere propri sostenitori, al termine della gara, fatto indebito ingresso sul terreno di gioco.

Euro 500,00 VIBONESE CALCIO S.R.L. Per avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato un petardo che esplodeva con grande fragore e cadeva a bordo campo danneggiava il manto erboso sintetico. Si fa obbligo di risarcire i danni se richiesti e documentati. ( R CdC )

A CARICO DI ALLENATORI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

MORGIA MASSIMO (NOCERINA 1910)

A CARICO CALCIATORI 

SQUALIFICA PER QUATTRO GARE EFFETTIVE

BOUSSAADA OMAR (PORTICI 1906 A R.L.)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

BONCALDO STEFANO (SPORT CLUB PALAZZOLO)

LANGWA NDZEMDZELA (PALMESE A.S.D.)

MOI DAVIDE (CITTA DI GELA A R.L.)

FAELLA ALESSIO (ROCCELLA)

Daniele Luciano