Calciomercato LIVE

LND, firmato protocollo contro i match "truccati" in Serie D

Protocollo contro il match-fixing
Protocollo contro il match-fixing

La Lega Nazionale Dilettanti, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli e Sportradar AG hanno siglato un Protocollo di collaborazione finalizzato a rafforzare le attività di monitoraggio e controllo, attraverso lo scambio di informazioni e dati, su tutte le partite del campionato di Serie D.

Un importante e concreto passo avanti nella lotta e nella prevenzione del match-fixing, che consente di migliorare ulteriormente l’azione di vigilanza e prevenzione a tutela dell’integrità e regolarità delle partite della Lnd, playoff e playout inclusi.

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli, organo statale regolatore delle scommesse in ambito nazionale, e Sportradar AG, agenzia internazionale preposta al monitoraggio ufficiale di tutte le competizioni Uefa e Fifa, opereranno fianco a fianco, mettendo a fattor comune i dati e le informazioni acquisiti attraverso il monitoraggio dei mercati nazionali ed internazionali delle scommesse. Il Protocollo di collaborazione consente di sviluppare importanti sinergie nella lotta al match-fixing, aumentando e migliorando notevolmente la capacità di analisi dei flussi di betting, al fine di individuare le cd. situazioni anomale ricollegabili a possibili combine sportive.

“Grazie a questo accordo la Lega Nazionale Dilettanti rilancia con vigore il proprio impegno nella lotta alle frodi sportive che minano alle fondamenta la credibilità del calcio italiano – ha dichiarato il Presidente della LND Dott. Cosimo Sibilia. “La Serie D è il nostro campionato di punta e riveste un ruolo cruciale all’interno del sistema calcio, non possiamo e non dobbiamo abbassare la guardia, mai. Sportradar e i Monopoli di Stato sono i nostri garanti, gli alleati in una battaglia in cui è in ballo l’integrità morale di tutti i protagonisti della Serie D, tifosi, giocatori, allenatori e dirigenti. Ringrazio l’avv. Presilla unitamente all’Agenzia delle Dogane e Monopoli, con cui è stato siglato questo nuovo protocollo d’intesa che rafforza la nostra campagna di lotta alle frodi sportive”.   

Il Coordinatore del Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti, Avv. Luigi Barbieroha sottolineato l’importanza dell’accordo: “Il lavoro portato avanti con Sportradar si è rivelato un grande successo che ha allontanato dal nostro mondo tutti coloro i quali volevano minarne l’integrità e la credibilità. Il progetto va avanti perché con questo strumento si è rasserenato l’ambiente ma soprattutto siamo in grado di tranquillizzare i Presidenti qualora dovessero presentarsi dubbi o illazioni. L’attività sinergica tra Sportradar Ag e l’Agenzia Dogane e Monopoli andrà, quindi, a potenziare l'azione di prevenzione contro un fenomeno particolarmente insidioso, diffuso in tutto il mondo e che, sempre più spesso, attira l’interesse di organizzazioni criminali variamente strutturate, ma anche di singoli individui senza scrupoli”.

Il Direttore centrale Giochi dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, Dott. Roberto Fanelli,sottolineando l’importanza di una stretta collaborazione tra tutti i soggetti impegnati nella lotta al match fixing, ha dichiarato: “L’Agenzia continua e aumenta il proprio impegno nella lotta alla manipolazione delle competizioni sportive. La possibilità di confrontare i risultati delle proprie analisi con quelle svolte da Sportradar sui mercati internazionali, ci consente di approfondire lo studio di eventuali anomalie riscontrate ed è certamente in linea con quanto prescritto dalla Convenzione di Macolin riguardo alla necessità di sinergie per la lotta al match fixing, con il diretto coinvolgimento degli Enti organizzatori delle competizioni sportive”.

Le attività di controllo prevedono un coordinamento regolato dall’intesa e una stretta collaborazione con scambio di informazioni, ferme restando le segnalazioni all’UISS che continueranno ad essere effettuate in via autonoma sia da parte di ADM che della Lega Nazionale Dilettanti – Dipartimento Interregionale.  

“Quella con l’Agenzia dogane e monopoli è una collaborazione concreta ed effettiva, - ha dichiarato l’avvocato Marcello Presilla, responsabile integrity per l'Italia di Sportradar AG. - un esempio di cooperazione che fa leva su sistemi e procedure di controllo reali e di grande efficacia, in grado di produrre risultati importanti ed un miglioramento delle capacità di analisi e di individuazione delle situazioni di potenziale anomalia. Sportradar è il pioniere nella lotta al match-fixing. Il suo sistema di monitoraggio è il più sofisticato ed avanzato al mondo ed è usato in funzione di garanzia per il football. Sportradar adotta metodologie di lavoro e di analisi collaudate, trasparenti ed estremamente efficaci, ed è per queste ragioni che è stata prescelta dalla Uefa e dalla Fifa, oltre che da numerose altre Federazioni e Leghe sportive nel mondo, per vigilare sulla regolarità delle partite. Desidero ringraziare il Dipartimento interregionale e la Lega Nazionale Dilettanti ed esprimere grande soddisfazione per questa collaborazione, all’insegna dei più elevati standard internazionali di sicurezza.”.

Francesco Beccia